La crisi che ha colpito il privato a livello internazionale si è riflettuta sul turismo online dando vita a tutta una serie di nuovi canali di compra-vendita di viaggi, che solitamente puntano sullo sconto, sul last minute e sulle vendite flash.

Difatti gli ultimi nati della categoria sono i siti web dove possono essere rivenduti a prezzi scontati i soggiorni in hotel non rimborsabili né cancellabili di cui l’acquirente non può usufruire per un motivo o per un altro.

“Ogni anno i viaggiatori in tutto il mondo perdono circa 10 miliardi di dollari in camere di hotel pagate in anticipo e 7 miliardi di voli non utilizzati. Fortunatamente negli ultimi dodici mesi ben 3 siti web legati a questo mercato secondario sono emersi” – riporta in tono ottimistico la BBC.

Stiamo parlando, per quanto concerne gli hotel, dei siti Hall St e Cancelon, sorti probabilmente sulla scia dei già esistenti siti per scambiare o rivendere i voli come Changeyourflight.

Hall St

Cancelon

.